Ci è stata fatta una domanda nel gruppo Telegram di Imprenditore Condominiale – se non sei ancora iscritto fallo ora clicca qua:

http://bit.ly/telegramIC

La strategia di Netflix è applicabile a uno studio di gestione condominiale?

Di quale strategia stiamo parlando?

La strategia é quella di entrare nel mercato con un prezzo molto basso per poi una volta che i clienti si abituano al servizio, alzare i prezzi drasticamente. In parte è già successo. Netflix ha aumentato del +18% i prezzi senza nessuna ripercussione negativa sul numero degli abbonati e si teme possa aumentare ancora, ma questa volta in modo significativo.

Quindi la domanda è stata: e se applicassimo lo stesso ragionamento al nostro lavoro?

E questa è la risposta:

Le strategie che possono andare bene per delle grandi società, non è detto vadano bene per una piccola impresa italiana come quella di gestione condominiale.

Anzi le stesse strategie posso portare la piccola impresa italiana al fallimento.

Se sono corretti i dati su Wikipedia, nel 2017 Netflix ha fatto 11,69 miliardi $ di fatturato, 559 milioni $ di utile con solo 5400 dipendenti.

Considerazione 1.

Molti degli studi di amministrazione condominiale hanno 2/3 dipendenti compresi voi stessi.

Se mancano i soldi perché avete deciso di adottare la strategia della grande azienda, chi tu o il tuo dipendente è disposto a rinunciare a una parte significativa del proprio compenso, stipendio? Per quanti anni?

A meno che non hai la casa della nonna che hai deciso di vendere e di scommettere quei soldi su questa strategia di tasca tua, la vedo poco probabile che si possa applicare realmente.

Considerazione 2.

Quando te la puoi permettere questa strategia?

Quando sei capace di costruire un prodotto o un servizio unico che diventa indispensabile per il cliente.

Qualcuno di voi è capace di costruire un servizio unico in grado di fidelizzare i condòmini al punto da potersi permettere di raddoppiare i prezzi?

Vi rispondo io.

Nessuno di voi, altrimenti non stavate in questo gruppo, ma stavate alle Maldive sotto l’ombrellone a sorseggiare un cocktail.

Considerazione 3.

Come già detto e ridetto: fare il prezzo più basso delle concorrenza è la strategia più banale che ci possa essere perché può essere facilmente replicata da qualsiasi altro concorrente.

Chi ti compra sulla base del prezzo, ti lascia sulla base del prezzo.

Fare il prezzo basso vuol dire anche togliersi la cassa per poterla reinvestire in promozione, comunicazione e altre parti dell’azienda.

Lasciate la strategia dei prezzi bassi ad altri.

Ciò che dovrete imparare è l’esatto contrario:

  1. Farvi scegliere NON sulla base del prezzo
  2. Farvi pagare un prezzo più alto della concorrenza
  3. Usare i soldi “in più” per reinvestirli e acquisire ulteriori vantaggi competitivi rispetto alla concorrenza, quindi staccarvi dalla concorrenza e diventare o irraggiungibili o almeno sempre tre passi più avanti.

Quindi il consiglio è quello di tenere bene a mente che le strategie anche di successo che possono andare bene per i colossi, possono rivelarsi un suicidio per voi.

Se non sei ancora iscritto a gruppo Telegram fallo ora clicca qua: http://bit.ly/telegramIC