Lo strumento innovativo per fare la differenza

K: Benvenuti a questa nuova puntata de I vendicatori condominiali. Io sono Kostantin Zavinovski e sono ancora  senza il mio socio David Campomaggiore che continua la sua vacanza – il che mi pare giusto – e  sono sicuro che molti di voi in questo momento sono in vacanza o quantomeno si accingono ad andare in vacanza, a riposare, a riposare e staccare un po’ la spina. La puntata di oggi si chiama: Lo strumento innovativo per fare la differenza, perché è importante a parità di professionalità, di bravura, avere qualcosa di differente rispetto la concorrenza, qualcosa di differente che ti rende riconoscibile. Faccio un esempio lampante da un altro settore che è  quello musicale: quanti cantanti conoscete per esempio che non sono delle cime nel fare delle esibizioni stratosferiche canore, ma hanno nella voce qualcosa di particolare, qualcosa di attraente, qualcosa che ti cattura che, per carità può piacere, può non piacere, ma li rende riconoscibili per cui non appena iniziano a cantare, subito io so associare quella voce a quel nome. Ecco, nella comunicazione di marketing, nelle aziende, questo elemento viene spesso utilizzato per fare la comunicazione e non vedo il motivo per cui anche nella gestione condominiale non si possa utilizzare; ultimamente qualcun’altro ha iniziato subito dopo di noi a parlare di questo strumento cioè la differenziazione. Molto bene la teoria ma noi siamo pratici  e vogliamo in questa puntata parlare di uno strumento concreto e innovativo che alcuni amministratori stanno utilizzando con estremo successo, ma che è uno strumento ancora poco utilizzato quindi  potresti valutare di introdurlo nella tua attività anche tu. Questa volta siamo andati fuori porta, quindi vi lascio alla chiacchierata che ho fatto con questa persona che sta fornendo da un po’ di tempo questo strumento innovativo ad alcuni amministratori di condominio a Roma e in tutta Italia.   Oggi siamo in compagnia di un ospite che lascio presentarsi.

M:Buongiorno a tutti: Io sono Mario Carlini socio della Mastercopy Group srl e con alcuni di voi abbiamo avuto modo di conoscerci negli eventi ai quali abbiamo partecipato con Imprenditore Condominiale quindi mi ha fatto piacere questo invito di Kostantin per condividere con lui qualcosina che può essere interessante per tutti voi.

  K:Guarda Mario ti ho invitato a partecipare al podcast perché so che tu con Mastercopy Group riesci a portare del valore aggiunto nello studio dell’amministratore di condominio sotto diversi aspetti. Uno di questi è molto innovativo e poco utilizzato nell’ amministrazione condominiale, ne hai scritto anche negli ultimi due numeri di Imprenditore Condominiale cioè la lavagna interattiva. Potresti spiegarci meglio come hai visto in che modo gli amministratori a cui hai fornito questo strumento che sicuramente li differenzia ed è ancora poco utilizzato rispetto alla concorrenza?

M: Assolutamente: diciamo che Mastercopy Group srl si muove in tutto quello che è il così detto Office Automation  e in particolar modo in questi ultimi anni abbiamo toccato con mano l’importanza e la comodità di avere uno strumento quale è il monitor interattivo esattamente più che la lavagna, che consente di poter comunicare in una maniera sicuramente differente rispetto a quelle che sono le classiche riunioni che si tengono negli uffici..

K: Quindi per le riunioni di ufficio, ma anche riunioni di condominio..

M: Esattamente uno strumento che può valere sia per riunioni condominiali che permette ai condomini di visualizzare, di vedere e di condividere tutto quello che può essere un bilancio, un preventivo in maniera molto chiara ed essendo una lavagna come dire, elettronica ma anche alla possibilità di poterci scrivere sopra quindi cerchiare e annotare tutto quello che uno ritiene  sia interessante, quindi oltre a condividere le immagini che passano, che possono essere quelle che vengono da un tablet, da un qualsiasi smartphone o direttamente dal pc, possono essere fatte queste  annotazioni il tutto può venire salvato e mandato poi per mail a tutti quelli che hanno partecipato, ma sostanzialmente anche a livello di qualità di immagine se parliamo poi di fotografie oppure di cose dove ci sono dei particolari colori  o anche delle slide rispetto a quello che è un classico telo con il proiettore a meno che non parliamo di proiettori di altissima qualità, il monitor interattivo da praticamente la possibilità di visualizzare le cose in maniera completamente diversa. Oltretutto l’altro vantaggio è che tutti i nostri monitor interattivi hanno la possibilità di avere il browser integrato, quindi poter andare direttamente su internet, diventano un pc vero e proprio quindi con un unico strumento praticamente hai la sala riunioni completamente attrezzata.

 K: Qual è la differenza tra avere un monitor interattivo rispetto ad esempio un classico proiettore? Qual è la differenza se uno dovesse valutare proiettore.. .?

M:Beh, principalmente quello che ho detto prima – la possibilità di poter scrivere direttamente su quelle che sono delle immagini proiettate – il proiettore mi proietta l’immagine ma poi non posso interagire con queste immagini, cosa che invece con il monitor interattivo posso fare; sicuramente una qualità maggiore rispetto quella che è la qualità di uno schermo e ripeto, la possibilità di utilizzare questo monitor nell’ambito di qualsiasi riunione che sia condominiale o che sia una riunione all’interno della propria struttura, in maniera molto più semplice e parliamo anche di una cosa, che in certi casi l’utilizzo del computer, del monitor, dello schermo può comportare qualche piccola difficoltà a livello tecnico e il monitor interattivo è molto, molto semplice da utilizzare ..

K: Praticamente tu ora parli e mi sono immaginato un mega tablet.. 

M: Esattamente,  esattamente! Diciamo che per avvicinarsi al concetto e per semplificarlo è proprio questo: che parliamo della facilità come se fosse un mega tablet.

K: Ok, poi so che i formati sono differenti.

M: Esatto: l’altra cosa che voglio aggiungere che si differenzia un po’ da qualche altro prodotto del mercato sicuramente più economico è che ho la possibilità di gestire, avendo proprio il pc internamente, anche delle cartelle che ho nella mia rete quindi nel mio server e portarle direttamente sul monitor quindi non è solo un visualizzare una presentazione che ho portato da uno Smartphone o da un tablet, ma è anche poter accedere direttamente alla mia rete dove avrò le mie cartelle, sulle quali posso aver bisogno di condividere delle cose ed ho tutto lì dentro; quindi diciamo che è un qualcosa che ti permette di semplificarti veramente le cose…

K: Esattamente vedo l’utilizzo di questo monitor una rivoluzione anche nella processione di che cos’è la riunione di condominio: non è più una riunione di condominio pallosa, ma diventa una riunione interattiva e c’è un’altra caratteristica che mi dicevi prima a microfoni spenti che è molto, molto interessante, cioè la possibilità di fare le videochiamate quindi  coinvolgere i professionisti senza richiedere la loro presenza fisica – il che penso che sia vantaggioso sia per i condomini che posso vedere quell’ingegnere o quell’ architetto, sia per il professionista stesso che non si deve muovere  dall’ufficio o da casa. 

M: Assolutamente: io penso che in un futuro forse nemmeno troppo lontano, diverse riunioni di condominio non dico tutte, potranno svolgersi tramite un servizio di video conferenza; il servizio di video conferenza che noi offriamo integrabile con qualsiasi monitor interattivo, anche qui la caratteristica principale è la semplicità, quindi poter invitare con una semplice mail qualsiasi condomino, qualsiasi professionista, chiunque, a partecipare alla riunione, avere in certi casi anche la possibilità di registrare la riunione condominiale e qui questo è ancora un po’ prematuro, c’è il tema del DPR, però sicuramente un qualcosa che si andrà ad ottenere con questi sistemi e poi soprattutto integrandolo con la lavagna, non è per capirci uno Skype one-to-one, ma è una telecamera a 180° che quindi da la possibilità di avere una visualizzazione completamente diversa …

K: Guarda, questo me lo segnerò e mi ricorderò se in futuro come penso intervisteremo anche il maggior esperto nella privacy condominiale che è Carlo Pikler e gli farò proprio questa domanda di che cosa ne pensa riguardo alla registrazione video delle riunioni di condominio.

M: Sicuramente…

K: Sicuramente questo  è il futuro, uno può essere d’accordo  o può essere non d’accordo ma è il futuro e per alcuni molto pochi amministratori di condomini è già il presente che in questo modo si differenziano e fanno bella figura davanti ai condomini e sicuramente fanno anche presa sui condomini quelli giovani e smart che dicono: Wow,  il nostro amministratore non è quello dell’immaginario collettivo, ma è uno che sta avanti praticamente fa la presentazione a partire dallo smartphone che proietta sul monitor, è una cosa spettacolare ed io stesso, una curiosità, la prima volta che vidi questa modalità di presentazione ero all’Enel – Enel Distribuzione – e c’era l’amministratore delegato che faceva la presentazione in quel modo  e io sono rimasto colpito ed è stato un paio di anni fa, mi chiamarono per fare l’interprete e un piccolo inciso per un gruppo di ministri nel campo energetico dell’Uzbekistan e sono rimasto colpito da questa modalità avanzata di presentazione…

M: Sicuramente ripeto, uno strumento che a noi ha permesso e ci permette di entrare al di là di quello che è tutto l’ambito particolare dell’imprenditore condominiale,  amministratore di condominio però che hanno una volontà di strutturarsi in un certo modo quindi al di là dell’immagine che sicuramente incide ed è importante quando viene visitato da un condomino e quando poi avrai modo di far vedere quali sono gli strumenti che utilizzi nel tuo ufficio, quindi come dire, non è l’abito che fa il monaco ma in questo caso è avere uno strumento che oltre ad essere bello e sicuramente accattivante, è anche molto utile, quindi in realtà anche noi in aziende, in qualsiasi tipo di azienda abbiamo visto che questo è uno strumento che colpisce perché  oggi, chiunque ha una sala riunioni, tutti chi più chi meno, hanno il pc con il telo, certi hanno il treppiedi grande con il pennarellone ed i fogli di carta, però ripeto  questo è uno strumento che va a differenziarsi ed  interessa sicuramente tutti. Io ho avuto il piacere di fornirlo già ad alcuni che fanno parte del Vostro gruppo e sicuramente mi auguro di continuare a lavorare e a comunicare queste innovazioni a livello tecnologico, che aiutano un po’ tutti sia in questo ambito facciamo anche altre cose e poi avremo modo pian piano nel tempo di farvi conoscere anche quelle… 

K:Sì, sono sicuro che tornerai ancora diverse volte ospite del nostro podcast e ci farai conoscere nuovi strumenti con cui puoi dare un aiuto nella ottimizzazione del tempo o nel differenziarsi sul mercato ecco… Ottimo! E la cosa che ci tenevo a dire è che il monitor, questo monitor interattivo può essere utilizzato  sia da amministratori strutturati già grandi quindi con un monitor che è fisso nella sala riunione, ma può essere anche utilizzato da qualcuno che magari non ha proprio una sala riunioni perché il formato del monitor può essere anche un formato più piccolo, si può dire non tascabile ma sicuramente trasportabile, infatti uno degli amministratori di Roma lo utilizza, cioè lo porta nelle riunioni di condominio nei condomini grandi dove c’è la sala riunione condominiale e quindi questo per dire che non per forza devi avere la sala riunioni per poter valutare questo strumento…  Bene detto questo…

M:  Assolutamente. Infatti è uscita e stanno uscendo anche dei monitor più piccolo in particolare c’è un 32 pollici che essendo tutto schermo in realtà è molto leggero e si può comunque portare con una borsa apposita, quindi non è una cosa sicuramente complicata e in più diciamo che partendo dal presupposto che è uno strumento per qualsiasi tipo di comunicazione o riunione, Noi abbiamo anche   clienti con un organico di 5 persone che una volta che però si abituano a fare una riunione e a condividere cose in questo modo poi non tornano indietro e questo ve lo posso garantire. Quindi in realtà anche come dice Kostantin in un ufficio non necessariamente particolarmente strutturato, un sistema del genere è sicuramente di grande aiuto.

 K: Perfetto! Ti ringrazio per queste informazioni preziose: ho apprezzato tanto tutti questi strumenti che metti a disposizione che a parte la lavagna e anzi il monitor interattivo ce ne sono altri ma ne parleremo in altre occasioni. Se volete approfondire questo argomento, Io vi consiglio di sfogliare qualsiasi numero di Imprenditore Condominiale e troverete in ogni numero un articolo di Mastercopy Group altrimenti potete andare sul sito che è: ..

M: www.mastercopy.it

K: E avere maggiori informazioni o contattare direttamente l’azienda per farvi dare maggiori informazioni sul monitor interattivo e altri strumenti che possono essere di aiuto in ufficio. Mario ti ringrazio per questa anticipazione e non so se vuoi aggiungere qualcos’altro…

M: No,  Io ringrazio te per l’opportunità che mi hai dato.  Ringrazio tutti coloro che ci hanno ascoltato e che ci ricorderanno rinnovando come diceva anche Kostantin l’augurio di poterci contattare e di conoscerci nel più breve tempo possibile con chi non lo abbia già fatto e siamo a disposizione per qualsiasi tipo di informazione o consulenza. Grazie a tutti e visto che siamo praticamente al 2 di agosto, coglierei l’occasione per augurare buone vacanze.

 K: Perfetto. Ti ringrazio, ciao Mario.

M:Ciao Kostantin

Scarica la puntata

scopri le nostre risorse gratuite!